GiugnoMacerata, lì 11 giugno 2020

“La leggerezza non è parente della superficialità, a differenza di quanto sostengono i superficiali che scambiano la pesantezza per profondità di pensiero.

…..semplifica tutto al tuo cliente….

Uno dei primi insegnamenti che ho ricevuto dal mio dominus quando ho iniziato il tirocinio è

“rendi semplice la vita al tuo cliente; non devi mai creare un problema, lo devi risolvere!”

Però i guru di ogni settore ci dicono che i soldi stanno dietro la complessità.

Insomma allora ciò vuol dire che il lavoro di una partita IVA (imprenditore o professionista) è un costante tira e molla tra risolvere la complessità e semplificare tutto quello che è possibile.

In altri termini la solita storia del bastone e della carota. Ritorno sempre a questo.

Il tesoro sta dietro un sistema che è complesso (e figuriamoci se non lo è in Italia), cercando di renderlo semplice al cliente imparando a padroneggiare i principi che regolano ogni attività.

In questi giorni sto facendo varie riunioni con i miei collaboratori. Stasera ne ho organizzata una in studio a Macerata ed ero ispirata da una domanda che stamattina mi è stata fatta in occasione del mio appuntamento settimanale su Radio Linea. Parlavo dei bandi della Regione e della procedura per richiedere il contributo a fondo perduto (quello del Decreto Rilancio) e mi hanno chiesto:

“Perché Dott.ssa tutti consigliano di non fare accesso a queste forme di finanza agevolata?”

Beh, stavolta mi è scappata una frasetta un po’ cattivella……

ma perché molti consulenti inventano controlli fantomatici (anche se un contribuente ne ha diritto)

 pur di non studiarsi la normativa (che per carità è complessa).

Ecco l’esempio di un altro sistema complesso, quello dei fondi europei. Basta studiare le procedure però, tutto si fa. E’ ovvio….sono complesse, ma come lo sono le dichiarazioni dei redditi e quant’altro.

Una volta che padroneggi qualsiasi materia rendi il gioco assolutamente fluido e ti liberi dall’incertezza di cosa dover “raccontare” al cliente. E’ un imbarazzo quando non sappiamo, dobbiamo andare a raccontare al cliente che non ne vale la pena. E invece no, va valutato bene se ne vale la pena.

Il successo sta sempre dietro i sistemi e la gestione delle persone. L’individualità non paga più, soprattutto in questo specifico momento storico.

A volte non basta nemmeno avere in squadra giocatori forti, figuriamoci se siamo soli.

Così ho esordito oggi alla mia squadra (e ne vado fiera):

“Impariamo a farci aiutare! E consideriamo la nostra squadra come una famiglia!”

Non tutto ciò che faremo ci piacerà e ci sarà un giorno in cui la ruota gira: un giorno è in difficoltà uno di noi, un altro giorno lo è l’altro.

E magari qualcuno di noi critica l’operato dell’altro perché lo avrebbe fatto in maniera diversa, eppure bisogna rispettarsi.

Questo significa VINCERE! Significa sostenersi l’un l’altro in ogni situazione.

Al cliente dobbiamo SEMPRE E COMUNQUE TROVARE UNA SOLUZIONE, non dobbiamo mai (o quasi mai) dire che una situazione è impossibile. Il problema va risolto al cliente, non va MAI creato.

Per vincere non dobbiamo solo portare a casa un cliente, dobbiamo fare in modo che egli si senta coccolato e soprattutto che percepisca la nostra sicurezza……

deve percepire la leggerezza di parlare con noi!

E’ stata una bella riunione, di quelle in cui si percepisce la motivazione e il coinvolgimento di tutti.

Ci vuole ogni tanto.

Spazio finito per questa pagina di diario.

Mollo qui la giornata e ne dichiaro la fine.

Diario di:
una Dott. Comm.
Macerata:
11/06/2020
Hashtag:
#bandi #fondi #contributi #sistemi #gestionedellapersona

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

https://www.businessblog.it/wp-content/uploads/2020/03/logo_footer_white.png

Seguimi su:

Seguimi su:

Copyright by Fabiola Pietrella. All rights reserved.
Le indicazioni che troverete in questo sito non possono essere considerate consulenze professionali, ma semplicemente la trattazione di una normativa o di un caso di studio specifico.

Copyright by Fabiola Pietrella. All rights reserved.

Le indicazioni che troverete in questo sito non possono essere considerate consulenze professionali, ma semplicemente la trattazione di una normativa o di un caso di studio specifico.