GennaioMacerata, lì 13 gennaio 2020

Il mio calendario filosofico stamattina dice:

“La saggezza è la capacità di passare oltre. Oltre le provocazioni, oltre la cattiveria, oltre la maleducazione.”

La mia giornata è partita con un collegio sindacale, per poi proseguire con un inventario per una procedura fallimentare. Tra i due impegni, subito dopo pranzo, ho incontrato Gianna, che vorrebbe fare degli investimenti accedendo alla Nuova Sabatini.

Le ho quindi spiegato le modifiche che sono state previste dal legislatore a questa normativa, così da incentivare appunto l’innovazione tecnologica, il rispetto ambientale e le aree più svantaggiate.

La Nuova Sabatini è un’ agevolazione introdotta a livello nazionale introdotta da tempo con lo scopo di rendere la produzione delle piccole e medie imprese più forte e competitiva, andando a sostenere gli acquisti tramite leasing di tutti quei beni strumentali materiali e immateriali che sono fondamentali per il funzionamento interno dell’azienda (es. macchinari, attrezzature, impianti ecc. ma anche hardware, software e altre tipologie di tecnologia utili al funzionamento interno) in particolare relativi al potenziamento del settore produttivo.

Richiedendo un finanziamento destinato a migliorare le capacità produttive aziendali è possibile ottenere un bonus che va calcolato in base ai tassi di interesse assunti – si parla del 2.75 % per investimenti considerati ordinari e 3,58 % per investimenti dedicati al miglioramento tecnologico. 
La nuova Sabatini dunque si estende non solo al mondo della strumentazione di base di un’impresa, come possono essere appunto i macchinari, ma va a coprire un settore ancora non pienamente potenziato. Si tratta delle tecnologie 4.0, che comprendono il cloud computing, la cyber security, la robotica avanzata ecc. quindi tutto ciò che permette di raggiungere l’innovazione tecnologica ad alti livelli.

L’erogazione di queste agevolazioni alle piccole e medie imprese riguarda una fascia temporale specifica che si conclude il 6° anno dalla data di completamento dell’investimento stesso, con degli importi annuali erogati a seconda delle risorse e alle autorizzazioni normative disponibili nel bilancio.


A seconda delle modalità di erogazione del finanziamento è stato registrato un aumento del numero di istanze che hanno incrementato le spese amministrative e hanno inoltre prodotto dei ritardi nello stanziamento dei fondi alle imprese. La soglia minima del finanziamento stabilita è pari a 20 mila euro mentre la soglia massima arrivava a toccare i 2 milioni di euro. Per alcune imprese (le medie soprattutto), questo risultava piuttosto difficile da rispettare, oltretutto va sottolineato che nel caso in cui avesse superato la soglia indicata, l’azienda avrebbe perso la possibilità di usufruire delle agevolazioni previste.
Fortunatamente con la nuova Legge di Bilancio 2020 i fondi – e quindi anche le soglie- a disposizione delle imprese sono stati incrementati- raggiungendo nel solo 2020 il valore di 105 milioni di euro.

Relativamente agli importi autorizzati, si prevede inoltre una riserva pari al 25% delle risorse necessarie all’acquisto tramite leasing per l’istallazione di tutte quelle attrezzature richieste per ridurre l’impatto ambientale e potenziare al contempo i processi produttivi aziendali.

“Mmm, sembra molto interessante! Ma ho ancora un dubbio … Chi mi assicura però che l’intervento che andrò a richiedere verrà finanziato al 100%?”

La qualificazione della tipologia di intervento che si andrà a richiedere verrà fornita da un addetto professionista oppure dal fornitore dei beni o servizi nominato a tale scopo.
Quelle risorse rientranti nel fondo riserva che entro il 30 settembre di ciascun anno non saranno state toccate, verranno poi inserite nel bacino delle risorse finanziarie complessive della misura.

Il mio tea di stasera mi fa questo bel regalo:

“People who love are compassionate”.

Se vuoi sapere come far ripartire la tua attività in tempi di crisi manda un whatsapp al numero 379 1186047, una mia collaboratrice ti richiamerà spiegandoti la mia strategia e come lo studio della crisi e dell’insolvenza mi ha insegnato a curare le aziende.

Diario di:
una Dott. Comm.
Macerata:
13/01/2020
Hashtag:
#nuovasabatini #innovazionetecnologica #tecnologia4.0 #updating

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

https://www.businessblog.it/wp-content/uploads/2020/03/logo_footer_white.png

Seguimi su:

Seguimi su:

Copyright by Fabiola Pietrella. All rights reserved.
Le indicazioni che troverete in questo sito non possono essere considerate consulenze professionali, ma semplicemente la trattazione di una normativa o di un caso di studio specifico.

Copyright by Fabiola Pietrella. All rights reserved.

Le indicazioni che troverete in questo sito non possono essere considerate consulenze professionali, ma semplicemente la trattazione di una normativa o di un caso di studio specifico.