AprileMacerata, lì 15 aprile 2020

Questa è la vera natura della casa: il luogo della pace; il rifugio non soltanto da ogni torto, ma anche da ogni paura, dubbio e discordia”.

Nonostante l’incredibile voglia di uscire fuori per fare una passeggiata e tornare ancora a parlare faccia a faccia con le persone, penso a quanto sia importante avere un tetto sopra la testa.
La casa non è soltanto un posto dove tornare la sera … è un vero e proprio rifugio dove custodire e tirare fuori tutti i tuoi pensieri e dove costruire qualcosa.

Proprio da qui parte la giornata di oggi. Mi è arrivata la richiesta di consulenza da parte di Stefano, un signore che ha ascoltato il mio intervento in radio la scorsa settimana.

Aveva deciso di vendere la prima casa per comprarne un’altra più grande nella quale trasferirsi con sua moglie e i suoi figli, sfruttando l’agevolazione del credito d’imposta.
Per essere certo dei passi giusti da percorrere si è rivolto a me per una consulenza in merito.

“Con tutte queste proroghe emanate non ci sto capendo più nulla! Avrei bisogno di un chiarimento.”

Chiariamo innanzitutto che è possibile per un contribuente acquistare una nuova abitazione usufruendo dell’agevolazione “prima casa”  dopo aver venduto l’immobile precedentemente acquistato con la stessa agevolazione.

Mi spiego. In altre parole i contribuenti che hanno acquistato un immobile usufruendo delle agevolazioni “prima casa” entro un anno dalla vendita di un altro immobile acquistato con le medesime agevolazioni, possono godere di un credito d’imposta.

Dal momento che siamo tutti impossibilitati a muoverci, è difficile pensare di portare a termine cambi di residenza o trattative di riacquisto di un immobile; per questo la normativa è stata temporaneamente modificata con il decreto legge Liquidità approvato il 6 aprile scorso, che detta la sospensione dei termini, dal 23 febbraio fino al 31 dicembre di quest’anno, per mantenere il bonus prima casa.

“Ma sono tutti sospesi i termini? Mi può spiegare meglio per favore?”

I termini previsti per il pieno rispetto dei requisiti per poter usufruire del bonus sono stati ufficialmente sospesi.

In particolare innanzitutto l’obbligo di trasferire la propria residenza entro 18 mesi risulta appunto congelato da febbraio a dicembre, per cui i termini ricominceranno a decorrere dal 01/01/2021.

Relativamente al discorso di riacquisto della prima casa, è sospeso il termine di un anno entro il quale il contribuente (che ha ceduto l’immobile acquistato con i benefici “prima casa” nei cinque anni successivi alla stipula dell’atto di acquisto), deve procedere all’acquisto di un altro immobile da destinare a propria abitazione principale.
Ora anche questo termine risulta sospeso e ritornerà a decorrere dal 1° gennaio 2021.

Infine è altre sì sospeso, sempre per il periodo anzidetto (23 febbraio – 31 dicembre) il termine di un anno entro cui il contribuente che ha acquistato un nuovo immobile da adibire ad abitazione principale deve procedere alla vendita dell’abitazione ancora in suo possesso.

La decisione di sospendere tali termini intende appunto evitare la situazione per cui possa decadere l’agevolazione “prima casa”, date le numerose difficoltà scatenate dall’emergenza epidemiologica da Covid-19, che ha reso di fatto impossibile qualsiasi tipo di spostamento non indispensabile, con la conseguenza dell’impossibilità di concludere una qualsiasi azione di compravendita immobiliare.

Stefano era preoccupato perché doveva stipulare l’atto di compravendita della nuova prima casa entro i termini.

“Quindi Stefano puoi stare tranquillo in questo momento, non rischi assolutamente di incorrere nella decadenza del bonus. Le disposizioni vanno assolutamente in tuo favore in questo momento dato che non ti è possibile, per il momento, rispettare i termini imposti dalla normativa”.

In altri termini nessun problema per chi deve rispettare i termini per usufruire delle agevolazioni prima casa; tutto sospeso sino al 31 dicembre 2020.

La mia tisana di questa sera mi regala queste belle parole:

To be calm is the highest achievement of the self”.

Se vuoi sapere come far ripartire la tua attività in tempi di crisi manda un whatsapp al numero 379 1186047, una mia collaboratrice ti richiamerà spiegandoti la mia strategia e come lo studio della crisi e dell’insolvenza mi ha insegnato a curare le aziende.

Diario di:
una Dott. Comm.
Macerata:
15/04/2020
Hashtag:
#beneficio #primacasa #riacquisto #creditodimposta

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

https://www.businessblog.it/wp-content/uploads/2020/03/logo_footer_white.png

Seguimi su:

Seguimi su:

Copyright by Fabiola Pietrella. All rights reserved.
Le indicazioni che troverete in questo sito non possono essere considerate consulenze professionali, ma semplicemente la trattazione di una normativa o di un caso di studio specifico.

Copyright by Fabiola Pietrella. All rights reserved.

Le indicazioni che troverete in questo sito non possono essere considerate consulenze professionali, ma semplicemente la trattazione di una normativa o di un caso di studio specifico.