MarzoMacerata, lì 16 marzo 2020

E’ lunedì e anche questa mattina ci svegliamo con la speranza di avere maggiori informazioni riguardo al decretone che dovrebbe uscire a breve, ma ad oggi neanche l’ombra…

Di certo questo non mi abbatte e inizio di buon mattino tutte quelle mie attività energetiche per darmi la carica e affrontare la giornata.

Tra un appuntamento e l’altro (via Skype) sono riuscita a ricavarmi un po’ di tempo per aggiornarmi sulle ultime novità della giornata (nella speranza di vedermi sotto gli occhi il fantomatico decretone).

Per caso mi trovo davanti a un articolo della rivista Forbes relativa all’OMS, che da qualche giorno ha ufficialmente dichiarato la pandemica diffusione del virus. A parte questo rilevante aspetto, quello che mi ha colpito di più è il titolo del testo pubblicato: l’OMS etichettato top influencer del momento.
L’articolo spiegava che questo titolo gli è stato attribuito per via delle ultime istruzioni e informazioni salvavita che sta pubblicando in ogni dove per guidare correttamente i cittadini nel mondo a seguire correttamente le norme di prevenzione del virus.

Comunque sia ho iniziato a pensare a come dovesse essere l’attività che svolgono oggi i maggiori web influencer che, attraverso canali You Tube o più in generale la gestione di un blog online, vengono seguiti da un elevato numero di followers. Una ragazza infatti mi ha contattato per chiedermi proprio questo. Che tipo di regolamentazione seguono a livello fiscale e contabile gli influencer? Rispettano adeguatamente gli obblighi fiscali? Sono chiamati a rispettarli?

Ebbene sì devono seguire tali regole nel momento in cui esercitano attività imprenditoriale: se aprono un blog dove vengono semplicemente condivise foto, video e dove esprimono liberamente e semplicemente i propri pensieri e le proprie opinioni non ci sarà alcun obbligo fiscale. Ma nel momento in cui dovessero essere pagati per questo o quando dovessero decidere di vendere dei prodotti, allora in quel caso sì, è necessario essere in regola fiscalmente aprendo una partita iva e scegliendo quale tipo di regime fiscale adottare.
Chiaramente appunto anche nel caso in cui dovessero iniziare a pubblicare e a vendere informazioni sul loro blog dietro la sponsorizzazione di un’azienda, si tratterebbe di attività d’impresa.

A livelli più elevati, nel momento in cui si iniziano a ottenere dei guadagni tramite accordi con aziende – ad esempio per l’inserimento di annunci con offerte relative ai loro prodotti nel blog stesso-, il blogger inizierà a ricevere dei compensi ossia delle percentuali in base ai click ricevuti nel blog. In questo caso si tratterebbe di una vera e propria intermediazione commerciale la quale necessiterebbe del rispetto di tutti gli obblighi fiscali del caso.

In altre parole qualsiasi fonte di reddito va dichiarata, anche l’invito (retribuito) di questi soggetti a presenziare a eventi pubblici.

La ragazza che mi ha chiamata però esordisce che molte sue conoscenti non hanno mai aperto partita iva, ma continuano a fare questa attività come prestazione occasionale. Le faccio presente che bisogna fare attenzione, perché se si tratta di un’attività permanente e continuativa, fare l’influencer equivale a fare un lavoro e ci sono numerosi aspetti fiscali da seguire, anche se nessuno ne parla mai.

Ultimo questa pagina con il mio pensiero del giorno:

“We are not only gregarious animals, liking to be in sight of our fellows, but we have an innate propensity to get ourselves noticed by our kind”.

Mi ritiro da questa giornata meditando proprio su questo…..ai tempi del Coronavirus….

Se vuoi sapere come far ripartire la tua attività in tempi di crisi manda un whatsapp al numero 379 1186047, una mia collaboratrice ti richiamerà spiegandoti la mia strategia e come lo studio della crisi e dell’insolvenza mi ha insegnato a curare le aziende.

Diario di:
una Dott. Comm.
Macerata:
16/03/2020
Hashtag:
#webinfluencer #blog #media #influencer #obblighifiscali

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

https://www.businessblog.it/wp-content/uploads/2020/03/logo_footer_white.png

Seguimi su:

Seguimi su:

Copyright by Fabiola Pietrella. All rights reserved.
Le indicazioni che troverete in questo sito non possono essere considerate consulenze professionali, ma semplicemente la trattazione di una normativa o di un caso di studio specifico.

Copyright by Fabiola Pietrella. All rights reserved.

Le indicazioni che troverete in questo sito non possono essere considerate consulenze professionali, ma semplicemente la trattazione di una normativa o di un caso di studio specifico.