FebbraioMacerata, lì 17 febbraio 2020

Sto scrivendo questo diario da vari anni, ma lo scrivo in formato “pubblicabile” solo da gennaio. Scrivere mi consente di ragionare (e soprattutto di analizzare) su quello che ho fatto durante la giornata, soprattutto a livello professionale.

Alzata presto come tutte le mattine, sport, meditazione e una piccola lettura. Evidenzio sempre qualche bella frase di ogni cosa che leggo. Stamattina ho evidenziato questa: “Nessuno può dire perché la corrente ti ha portato a una certa isola, e non a quella a cui sognavi di arrivare”.

Ho dedicato parte della mia giornata a strutturare il mio sito “Businessblog” insieme ai professionisti di Empix (di Civitanova Marche), i quali mi consigliano da anni sulla Comunicazione della mia attività. Sono ormai anni che gli studi professionali si trovano a dover ripensare, in maniera del tutto diversa a prima, il loro modo di fare consulenza, sia sotto l’aspetto del loro rapporto con il mercato, sia sotto il profilo del posizionamento strategico. Il tema della comunicazione e del marketing prima riguardavano solo gli imprenditori. Oggi anche gli studi si devono interrogare su quali siano i mezzi e gli strumenti piu’ efficaci per comunicare con i clienti, acquisiti e non.

Non si può di certo dimenticare, o tralasciare, che il rapporto tra professionista e cliente è un rapporto basato sulla fiducia. Sicuramente la sensazione di potersi affidare ad uno studio porta il cliente a pagare lo studio senza fare problemi, a estendere la richiesta di ulteriori servizi anche in ambiti diversi da quelli per cui si era originariamente rivolto allo studio e infine a parlare dello studio in termini positivi, comportandosi come il suo migliore procacciatore d’affari.

Questo però ai nostri tempi non è piu’ sufficiente. Oggi è necessario tuffarsi nel vasto mare della comunicazione, ossia di tutte quelle attività che contribuiscono al corretto posizionamento dello studio professionale e delle competenze possedute. Oggi si sono affermati innumerevoli strumenti di comunicazione online e il nostro vecchio e caro passaparola non è piu’ sufficiente. La comunicazione in altri termini, se ben ideata, costituisce oggi un asset strategico per lo studio.

E’ per questo che mi sono rivolta a dei professionisti del settore.

Marco, Claudio, Barbara, Francesco di Empix mi hanno sin da subito insegnato che la comunicazione è importante non solo perché concorre a promuovere le attività di uno studio professionale, ma soprattutto perché, se attentamente orientata, ne trasmette i valori e ne definisce il posizionamento contribuendo a differenziare quei consulenti da altri che per territorio, tipologia, clienti a cui si rivolgono, sono in concorrenza con essi. Ma il concetto piu’ importante che mi hanno trasmesso è che bisogna porre in particolar modo l’attenzione ai contenuti. E quanto ai contenuti mi hanno subito elencato gli errori che dovevo evitare di commettere nelle mie scelte, tra i quali ricordo in maniera piu’ forte: dare informazioni insufficienti, non mettere mai foto (che invece fanno sentire il cliente a suo agio), non evidenziare i contatti, assenza di consigli utili (che io ho scelto subito di dare con questo diario), mancanza di spiegazioni sulla differenziazione rispetto al mercato dello studio e dei suoi professionisti.

Mi hanno fornito anche varie raccomandazioni sugli eventi che generalmente amo organizzare, tra cui: definire gli obiettivi, saper scegliere il tema e il format e infine soprattutto come dare visibilità all’evento.
Le lezioni su come fare bene comunicazione proseguono ogni volta che ci vediamo….

Siamo passati poi a registrare dei video su casi di studio o su argomenti di attualità. Prima della registrazione tuttavia, anche in tal caso, mi avevano fornito dei consigli, così che potessi scegliere in maniera consapevole gli argomenti da trattare. I video di studio devono suscitare curiosità e devono essere brevi (per non annoiare chi ascolta). Quando progetto i miei video non devo poi mai dimenticare che spesso le persone hanno poco tempo, li vedono dai dispositivi mobili e gli argomenti trattati devono essere attuali e risolvere un problema specifico.

Ogni volta che registro, ogni volta che mi tuffo nel mondo della comunicazione, mi rendo conto di essere un ignorante del settore e che devo studiare tanto anche per capire questi nuovi meccanismi del mercato. A volte non è facile quando ci si avventura in nuove esperienze, a volte arriva un po’ di sconforto nell’insicurezza di riuscire a fare bene quello che si vorrebbe…..mi ripeto dentro di me che, pur non essendo il mio lavoro, cercherò di imparare anche a fare questo. Io sono sempre molto positiva. Lo sarò anche in questo caso!

Nel tardo pomeriggio sono tornata a studio, correzione di atti, firme e lettura di qualche news.

A casa a scrivere il mio diario con la mia tisana vicina e poi…riposo!
Buona notte caro diario.

Se vuoi sapere come far ripartire la tua attività in tempi di crisi manda un whatsapp al numero 379 1186047, una mia collaboratrice ti richiamerà spiegandoti la mia strategia e come lo studio della crisi e dell’insolvenza mi ha insegnato a curare le aziende.

Diario di:
una Dott. Comm.
Macerata:
17/02/2020
Hashtag:
#lifestrategies #recording #crescitapersonale #crescitaprofessionale #businessblog #consulenza #strategie #comunicazione #empix

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

https://www.businessblog.it/wp-content/uploads/2020/03/logo_footer_white.png

Seguimi su:

Seguimi su:

Copyright by Fabiola Pietrella. All rights reserved.
Le indicazioni che troverete in questo sito non possono essere considerate consulenze professionali, ma semplicemente la trattazione di una normativa o di un caso di studio specifico.

Copyright by Fabiola Pietrella. All rights reserved.

Le indicazioni che troverete in questo sito non possono essere considerate consulenze professionali, ma semplicemente la trattazione di una normativa o di un caso di studio specifico.