MarzoMacerata, lì 19 marzo 2020

Caro diario, oggi voglio aprire questa pagina con una citazione dedicata a tutti i papà dato che vengono celebrati proprio in questo giorno, coincidente peraltro (per chi ci creda o meno) con l’onomastico di San Giuseppe:

“Le lacrime e le paure di un padre sono invisibili, il suo amore è silenzioso, ma la sua cura e protezione rimangono come un sostegno forte per tutta la vita”.

Alla luce di questa giornata volevo raccontarvi di un padre con cui mi sono sentita telefonicamente che mi ha chiesto un aiuto.

Riccardo ha 4 figli da mantenere e sua moglie, lavoratrice presso una ditta della zona, è stata mandata a casa a causa del virus, condizione che ormai sta mettendo in ginocchio tante realtà locali. Lui nel frattempo lavora come giornalista ma con un solo stipendio non riesce a sostenere la sua famiglia e inizia a trovarsi in difficoltà.

Gli ho pertanto consigliato di dare un’occhiata al sito dedicato alla carta famiglia per gli acquisti, una soluzione in principio dedicata a famiglie con almeno 3 figli ma che – proprio a causa dell’espansione del virus che sta causando non pochi danni a famiglie e imprese – verrà stata estesa anche alle famiglie che hanno almeno un figlio a carico.

Questa carta può già essere richiesta dai nuclei familiari con almeno 3 figli conviventi di età inferiore ai 26 anni. Nelle prossime settimane, alla luce dell’attuale situazione di emergenza sanitaria ed economica e una volta a regime il sistema informatico di Sogei (la società che fornisce servizi informatici alla pubblica amministrazione), la platea dei beneficiari sarà estesa a tutte le famiglie con almeno un figlio.

In questa fase iniziale, sembra che le destinatarie saranno soprattutto le famiglie del Nord Italia, soprattutto quelle lombarde e venete, maggiormente colpite dal Coronavirus. Comunque sia la Carta consente di fruire di sconti e riduzioni negli acquisti, sia fisici che elettronici, effettuati presso gli esercenti che aderiranno all’iniziativa tra cui spiccano già moltissimi big industriali.

“Ma come faccio ad accedere se non posso uscire se non per lavoro o necessità?”

L’accesso e l’adesione sono effettuati per gli esercenti tramite le proprie credenziali Entratel/Fisconline, mentre per i componenti del nucleo familiare attraverso le proprie credenziali Spid entrando nella piattaforma dedicata. Quindi il tutto avviene in maniera telematica, senza il bisogno di doversi recare presso gli uffici pubblici. Riccardo mi ha enormemente ringraziato per avergli saputo offrire un consiglio utile per risolvere il suo problema e come lui, ahimè, credo ve ne siano molti nella sua stessa situazione in questo momento.

Caro diario, è il momento di salutarti ora, vado a preparare la cena!

Se vuoi sapere come far ripartire la tua attività in tempi di crisi manda un whatsapp al numero 379 1186047, una mia collaboratrice ti richiamerà spiegandoti la mia strategia e come lo studio della crisi e dell’insolvenza mi ha insegnato a curare le aziende.

Diario di:
una Dott. Comm.
Macerata:
19/03/2020
Hashtag:
#festadelpapà #cartafamiglia #acquisti #sostegno #consigli

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

https://www.businessblog.it/wp-content/uploads/2020/03/logo_footer_white.png

Seguimi su:

Seguimi su:

Copyright by Fabiola Pietrella. All rights reserved.
Le indicazioni che troverete in questo sito non possono essere considerate consulenze professionali, ma semplicemente la trattazione di una normativa o di un caso di studio specifico.

Copyright by Fabiola Pietrella. All rights reserved.

Le indicazioni che troverete in questo sito non possono essere considerate consulenze professionali, ma semplicemente la trattazione di una normativa o di un caso di studio specifico.