LuglioMacerata, lì 20 luglio 2020

https://www.businessblog.it/wp-content/uploads/2020/07/Webp.net-resizeimage-11.jpg

“Il tempo porta sempre la verità. Peccato che non la porti sempre in tempo.

non si finisce mai

Con il passare dei giorni aumentano le agevolazioni destinate alle attività e agli ambienti di lavoro.

Ecco che vediamo una nuova circolare sbucare fuori come un fungo di bosco…questa volta l’Agenzia delle Entrate fornisce spiegazioni in merito al nuovo contributo uscente.

DI COSA SI TRATTA?

La nuova forma di aiuto concernerebbe le spese sostenute per adeguare i luoghi di lavoro secondo la normativa vigente relativa al distanziamento e alla prevenzione di una nuova diffusione del Coronavirus.

Chiarimenti interpretativi risolti dalla circolare 20/E per sapere come muoversi in questo marasma di benefici.

I beneficiari, che rientrerebbero in tale procedura contributiva, sarebbero i soggetti che esercitano attività di impresa, arte o professione in luoghi aperti al pubblico (incluse le strutture ricettive extra-alberghiere), incluse le associazioni, gli enti privati e gli enti del Terzo settore.

MA DI QUANTO PARLIAMO?

Il valore del credito d’imposta per l’adeguamento equivale al 60% delle spese ammesse effettuate nel 2020 fino a un importo massimo di € 80.000,00 mentre il valore del credito non può superare la soglia di € 48.000,00.

Anche in questo caso il credito può essere usato in compensazione con modello F24 e può essere ceduto a terzi, anche in forma parziale, entro il termine massimo del 30 novembre 2021.

LA REGOLA D’ORO

presuppone che le due modalità di fruizione del credito (cessione a terzi, compensazione), sono utilizzabili solo una volta che le spese ammesse al contributo sono state sostenute.

Che dire poi del credito d’imposta relativo alla sanificazione e all’acquisto di DPI?

Anche in questo caso vi si può usufruire solo una volta eseguita la spesa e questo oltre che essere cedibile a terzi o usato in compensazione, può essere incluso nella dichiarazione dei redditi per il periodo d’imposta di riferimento.

QUANTE INFORMAZIONI! PER FORTUNA C’È TEMPO

per mandare la comunicazione all’AdE per l’adattamento dei luoghi di lavoro…

Infatti le spese sostenute possono essere inviate usando il servizio telematico appositamente predisposto dell’Agenzia, a partire da oggi fino al 7 settembre 2020.

Entro pochi giorni, il richiedente dovrebbe ricevere un riscontro – bollino verde o rosso – per sapere se le spese sono ammesse al detto credito.

Le spese ammesse possono raggiungere un valore massimo di € 100.000,00.

Diario di:
una Dott. Comm.
Macerata:
20/07/2020
Hashtag:
#contributo #sanificazioni #circolare #agenzia entrate #adeguamento #ambientidilavoro #acquisto #dpi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

https://www.businessblog.it/wp-content/uploads/2020/03/logo_footer_white.png

Seguimi su:

Seguimi su:

Copyright by Fabiola Pietrella. All rights reserved.
Le indicazioni che troverete in questo sito non possono essere considerate consulenze professionali, ma semplicemente la trattazione di una normativa o di un caso di studio specifico.

Copyright by Fabiola Pietrella. All rights reserved.

Le indicazioni che troverete in questo sito non possono essere considerate consulenze professionali, ma semplicemente la trattazione di una normativa o di un caso di studio specifico.