MaggioMacerata, lì 27 maggio 2020

Se vuoi sapere come far ripartire la tua attività in tempi di crisi manda un whatsapp al numero 379 1186047, una mia collaboratrice ti richiamerà spiegandoti la mia strategia e come lo studio della crisi e dell’insolvenza mi ha insegnato a curare le aziende.

“Che cosa non mi piace della felicità? Non so…..forse il PREZZO”.

Il prezzo è la variabile più’ importante del nostro lavoro?

Se la risposta è affermativa, allora non abbiamo la percezione giusta del nostro business.

Qualcuno la chiama PRICING STRATEGY…..ci piace fare i belli con le paroline inglesi, ma tutto si concentra nel problema di

come determinare un prezzo di vendita.

E il dilemma si ferma sempre lì: e se poi non vendo?

Esiste una quantità impressionante di formule e teorie sulla determinazione dei prezzi di vendita.

Ma di fatto l’impostazione del prezzo è piuttosto semplice e non ci vogliono un paio di lauree: basta sommare tutti i costi necessari a immettere sul mercato il prodotto o il servizio.

E’ ovvio che il prezzo di vendita è un fattore decisivo in ogni business, perché incide sul flusso di cassa, sui margini di profitto e sulla possibilità di investire.

Ma bisogna mettersi in mente che i fattori razionali come il prezzo non sono una determinante nella maggior parte dei casi, per la scelta del fornitore da parte del cliente. Quali sono allora i fattori che influenzano le decisioni del cliente?

Innanzitutto bisogna anche considerare che il prezzo di vendita iniziale non è definitivo. In altri termini la decisione sul pricing non si può prendere una sola volta!

Se un imprenditore non è in grado di sostenere nemmeno i costi dell’attività, diventa veramente difficile far crescere un’attività (a meno che una persona non stia giocando a buttar via denaro).

Oggi ho parlato con Chiara proprio di questo e le ho detto:

“pensa alla scena di un incontro tra cliente e fornitore!”

Il fornitore si preoccupa tantissimo di presentare il suo prodotto o il suo servizio piuttosto che ascoltare.

Le persone invece spesso vogliono esporre in modo compiuto il loro problema.

E si vogliono sentire a loro agio.

Bisogna che abbiamo bene in mente che il cliente non solo ascolta, ma si fa una sua idea.

Forse non ci facciamo caso, ma il cliente spesso (anche inconsciamente) osserva il tono della voce o la passione che il fornitore mette nel suo lavoro.

Non bisogna dimenticare di far caso ai gesti e al comportamento e a tutto quello che ci circonda (la piacevolezza dell’ambiente e come siamo vestiti).

Sembra impossibile, ma è proprio così!

“Pensaci, Chiara, su chi faresti più affidamento (perché è soprattutto di fiducia che si parla)…su chi ti trasmette genuinità e sicurezza o su chi ti parla con un tono insicuro e monotono?

È ovvio che Chiara, pensandoci un po’ su, mi conferma la prima ipotesi.

È chiaro quindi che l’errore più comune è concentrarsi solo sui concetti da enunciare, senza curare minimamente il tono della voce e la gestualità.

Allora…se la nostra persona e il nostro comportamento hanno la loro importanza….

è importante non farsi influenzare dalla paura di non avere lavoro

e avere invece sempre un atteggiamento positivo e soddisfatto!

Solo questo consentirà all’imprenditore di lavorare in maniera corretta … e sana.

Se vuoi sapere come far ripartire la tua attività in tempi di crisi manda un whatsapp al numero 379 1186047, una mia collaboratrice ti richiamerà spiegandoti la mia strategia e come lo studio della crisi e dell’insolvenza mi ha insegnato a curare le aziende.

Diario di:
una Dott. Comm.
Macerata:
27/05/2020
Hashtag:
#pricing #strategy #prezzodivendita #problemi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

https://www.businessblog.it/wp-content/uploads/2020/03/logo_footer_white.png

Seguimi su:

Seguimi su:

Copyright by Fabiola Pietrella. All rights reserved.
Le indicazioni che troverete in questo sito non possono essere considerate consulenze professionali, ma semplicemente la trattazione di una normativa o di un caso di studio specifico.

Copyright by Fabiola Pietrella. All rights reserved.

Le indicazioni che troverete in questo sito non possono essere considerate consulenze professionali, ma semplicemente la trattazione di una normativa o di un caso di studio specifico.