SettembreTerni, lì 15 settembre 2020

https://www.businessblog.it/wp-content/uploads/2020/09/Webp.net-resizeimage-2.png

“Non si arriva in alto superando gli altri. Si arriva in alto superando sé stessi.

…l’innovazione è dietro l’angolo

Un’elettrizzante giornata oggi al Mich di Terni, un fantastico polo dedicato allo sviluppo e alla crescita delle imprese innovative e alle start-up.

Un luogo in cui le proprie idee diventano realtà…in cui l’obiettivo principe è quello di far progredire e di sostenere i propri progetti e gli investimenti di imprese che voglio introdurre una trasformazione industriale e un miglioramento della tecnologia adoperata.

I DATI RISCONTRATI SONO NOTEVOLI!

Avevo già accennato precedentemente della possibilità di poter beneficiare delle detrazioni fino al 50% per i soggetti che investono in questo settore, con lo stanziamento di 200 milioni di euro per le venture capital ed altre forme di sostegno economico per il settore dei videogiochi.

Il Mise ha comunicato che ciascuna start-up o PMI potrà avere accesso ai fondi fino a un massimo di un milione di euro e per quanto riguarda le Venture Capital, per i primi sei mesi di attività la procedura valutativa verrà velocizzata per determinati soggetti:

  • aziende che fruiscono già degli incentivi Smart&Start
  • aziende (start-up e PMI innovative) che abbiamo subito una riduzione dei ricavi pari ad almeno il 30% per il primo trimestre di quest’anno, rispetto allo stesso periodo nell’anno precedente – perdita che va dimostrata mostrando la situazione contabile gestionale.

Inoltre un importante aspetto è che tale agevolazione va in favore anche di stranieri e di chi risiede in zone a rischio sismico.

Per gli stranieri ad esempio che progettano di investire nel territorio italiano è permessa la fruizione di tali benefici qualora facessero ingresso e soggiornassero nel nostro paese per un periodo superiore a 3 mesi e se la spesa sia almeno di 500mila euro per investimenti in strumenti rappresentativi di capitale di un’azienda costituita e operante in territorio italiano che viene tenuto attivo per almeno due annualità o di almeno 250mila euro.

Invece, per i residenti in aree a rischio sismico, come le nostre amate Marche, il MiSE ha riconosciuto sia alle imprese che si trovano nell’area aquilana e nel territorio colpito dal terremoto negli anni 2016 e 2017, possono beneficiare delle agevolazioni in favore delle start-up innovative.

Per i progettisti di videogiochi è stato costituito il fondo chiamato “First Payable Fund” con a disposizione 4 milioni di euro. A fondo perduto sono stati riconosciuti importi che vanno da 10mila a 200mila euro per ciascun prototipo riconoscendo fino al 50% delle spese.

INNOVAZIONE E SOSTENIBILITÀ IN CRESCITA

Dagli ultimi dati è emerso che il settore delle start-up innovative è in continua crescita raggiungendo fino al 73% dal 2015 ad oggi registrate in tutta Italia non solo al nord Italia.

Si tratta di piccole realtà, molte delle quali sono specializzate nella ricerca scientifica in ambito energetico.

Diario di:
una Dott. Comm.
Terni:
15/09/2020
Hashtag:
#startup #pmi #innovative #mich #hub #incubatore

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

https://www.businessblog.it/wp-content/uploads/2020/03/logo_footer_white.png

Seguimi su:

Seguimi su:

Copyright by Fabiola Pietrella. All rights reserved.
Le indicazioni che troverete in questo sito non possono essere considerate consulenze professionali, ma semplicemente la trattazione di una normativa o di un caso di studio specifico.

Copyright by Fabiola Pietrella. All rights reserved.

Le indicazioni che troverete in questo sito non possono essere considerate consulenze professionali, ma semplicemente la trattazione di una normativa o di un caso di studio specifico.